FORGOT YOUR DETAILS?

Agenas promuove il SSN con 7 in pagella

by / / Archivio, Blog, News

Post di Gaetano Lanza

Oltre 800 operatori sanitari e più di 700 cittadini appartenenti a circa 300 associazioni di tutela appartenenti o afferenti a 417 strutture (Aziende Ospedaliere e Universitarie, Policlinici, IRCCS e Case di cura private accreditate). Questi sono stati i protagonisti di un recente Progetto di Ricerca “La valutazione partecipata del grado di umanizzazione delle strutture di ricovero” effettuato da AGENAS, in collaborazione con Cittadinanzattiva e Regioni e Province Autonome. Frutto di un’attenzione particolare nei confronti di un tema sempre piú attuale quale quello dell’umanizzazione delle cure. Occasione fornita anche dal 40esimo anniversario del nostro SSN che ricorre quest’anno. La valutazione si é basata sul metodo della partecipazione e condivisione della valutazione tra operatori sanitari e cittadini utenti del SSN.

La check list del Progetto, articolata in 142 item suddivisi in 4 aree, indica come risultato di valutazione complessiva una media nazionale intorno a 7 su un valore da 1 a 10 e in particolare i risultati di punteggio sono migliori negli item relazione con il paziente, accessibilità fisica, vivibilità e comfort dei luoghi di cura. Sono invece meno buoni quelli relativi ai servizi per gli stranieri.

Riportiamo qui di seguito i risultati del Progetto e la Tabella relativa alla “pagella” riassuntiva.

Ricerca Agenas

Alcune considerazioni.

“Coinvolgere i cittadini nelle decisioni che riguardano la propria salute è una svolta che può solo migliorare il nostro SSN, che a dicembre compie 40 anni e che resta tra i migliori modelli internazionali di sanità universalistica”. Questo il commento del Ministro della Salute Giulia Grillo al Progetto.

Bevere, Direttore Agenas, ha aggiunto: «L’auspicio è che il prossimo Patto per la salute rafforzi la necessità di dotarsi di indicatori per il monitoraggio della capacità di accoglienza delle nostre strutture di cura, perché ambienti confortevoli e personale sanitario sensibile a tutte le esigenze dei malati rappresentano essi stessi straordinari strumenti terapeutici”.

Il percorso avviato grazie ad AGENAS rappresenta un esercizio in pratica di quanto stabilito già dalla legge 833 del 1978 “Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale” che prevedeva oltre che il diritto alla salute di tutti i cittadini (come da Costituzione, art.32 – sembra oggi incredibile, ma prima del ’78 ció non era previsto da alcuna legge) appunto il coinvolgimento dei cittadini nelle politiche del SSN, in particolare nella valutazione.

Uno spunto per noi. Potremmo avviare anche noi nel nostro piccolo una ricerca, magari un breve questionario SICVE su base volontaristica, ovviamente, da far compilare ai nostri pazienti o familiari, copiando gli item della pagella.

Tramite internet?

Sarebbe un modo intelligente, moderno e poco costoso per avvicinare la nostra SICVE ai cittadini e alle Istituzioni, proprio come indica la legge 833 di esattamente 40 anni fa. Sarebbe anche un bel modo di festeggiare il 40mo compleanno del nostro ben amato ma anche tanto discusso SSN.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due − 1 =

TOP });