FORGOT YOUR DETAILS?

Avvisi Concorsi Assunzioni

lunedì, 13 Maggio 2019 by

Documenti correlati:

Documenti correlati:

 

 

Post di Gaetano Lanza

La fonte é Quotidiano Sanitá su dati SDO 2016-17. Leggiamo anche con una certa sorpresa che in fondo per i ricoveri per principali patologie questa nostra Sanitá non é poi messa cosí male come si sente spesso.
Lo studio rileva il rispetto della classe di priorità richiesta al paziente per la lista d’attesa della prestazione di ricovero.

Come risaputo nella richiesta di prestazione secondo quanto previsto dal PSN le classi di priorità per la richiesta di prestazione sono quattro:
classe A: ricovero entro 30 giorni, rischio di complicanze e tendenza ad aggravarsi;
classe B: ricovero entro 60 giorni; tendenza ad aggravarsi ma non rapidamente;
classe C: ricovero entro 180 giorni (6 mesi); non manifesta tendenza ad aggravarsi;
 classe D: ricovero comunque entro 12 mesi.

Questi sono stati i dieci interventi sottoposti a indagine di studio:
– interventi chirurgici per tumore alla mammella;
– interventi chirurgici per tumore alla prostata;
– interventi chirurgici per tumore al colon retto;
– interventi chirurgici per tumore all’utero;
– interventi chirurgici per bypass coronarico;
– interventi chirurgici per angioplastica coronarica PTCA;
– interventi chirurgici per endoarteriectomia carotidea;
– interventi chirurgici per protesi d’anca;
– interventi chirurgici per tumore al polmone;
– interventi chirurgici per tonsillectomia.

Esaminiamo tra questi quelli che interessano piú il nostro settore, quindi l’endoarterectomia carotidea (CEA), confrontata con l’angioplastica coronarica (PTCA) e il by pass coronarico (CABG) (vedi tabelle) e analizziamo in specifico il rispetto della classe A, che a nostro parere indica maggiormente la performance di una regione.

Queste le Tabelle.

Intanto il dato nazionale.

Nel 2017 sono state prenotate (e poi eseguite tra 2017 e 2018) 13.506 endoarterectomie carotidee, escludiamo quindi in questa analisi quelle non prenotate e eseguite in urgenza/emergenza.

Sono state prenotate inoltre circa 40.000 angioplastiche coronariche e 9.883 by pass coronarici. Anche qui vengono escluse le procedure in urgenza-emergenza.

CEA: la classe A  (max 30 giorni) è stata prescritta nel 62% (8.427 su un totale di 13.506) dei casi. La media italiana entro i 30 giorni supera la soglia con quasi 39 giorni. Quindi la prescrizione non é stata anche se di poco rispettata. Registrata in Friuli-Venezia Giulia l’attesa maggiore con 65 giorni, mentre la Calabria é quella piú virtuosa con soli 13.5 giorni per la classe A, anche se in Calabria la maggior parte degli interventi è stata prescritta in classe B (max 60 giorni). Dalla tabella é possibile evincere le varie situazioni nelle varie regioni per classe di prenotazione. Non sappiamo dallo studio se queste 8427 prenotazioni in classe A sono state per sintomatici o asintomatici ritenuti piú a rischio (probabilmente é cosí). Sappiamo peró da altri studi di registro validati (UK , Svezia ad esempio) che il tempo medio di attesa per una CEA in paziente con stenosi carotidea sintomatica supera la soglia dei quindici giorni dal sintomo entro la quale soglia tutte le linee guida al mondo raccomandano la CEA. E’ da presumersi che ció succeda anche in Italia, tranne in alcune realtá o in alcuni studi in corso.

PTCA: quasi nel 70% viene prescritta in classe A. La media italiana entro i 30 giorni viene rispettata con circa 25 giorni di attesa.

CABG: nel 74% dei casi viene prescritto in classe A e la media italiana entro i 30 giorni viene rispettata con 21.8 giorni di attesa.

Documenti correlati

Avviso pubblico di mobilità

lunedì, 08 Aprile 2019 by

TOP });