FORGOT YOUR DETAILS?

Congresso di Firenze. Un successo annunciato.

by / / Blog

Rispettate le attese. Possiamo dire che anche questo, come quelli precedenti, é stato un Congresso che ha lasciato un segno indelebile nella storia della nostra Societá. Comincerei dalla fine. L’Assemblea dei Soci, che ha quasi chiuso i lavori, é stata tra le piú partecipate degli ultimi anni. C’era da attenderselo anche perché si varavano importanti modifiche di Statuto che introducevano maggior democrazia e inclusivitá nell’organo istituzionale per eccellenza quale il Consiglio Direttivo (come indicato del resto dal Ministero alle Societá Scientifiche, non dimentichiamolo).  E le modifiche ci sono state, anzi implementate in Assemblea. La Relazione Morale del Presidente ha illustrato le principali iniziative, molte in corso, con i Referenti Regionali, ad esempio, sul Registro, sulle Linee Guida, sulle collaborazioni con Agenas, e cosí via. E poi l’accelerazione impressa sui e dai Giovani (SICVE YOUNG ha avuto il suo spazio al Congresso su temi organizzativi e sul futuro), che ricorderanno Firenze come il vero trampolino per diventare e continuare ad essere i protagonisti della storia della chirurgia vascolare nel nostro Paese, proiettati nella realtá nazionale e internazionale (europea e oltreoceano). Ci piace qui ricordare il record di Premi ai Giovani concessi ad un Congresso Nazionale SICVE (6 premi alle migliori Comunicazioni votate in aula, 5 premi ai migliori Poster televotati, 3 premi ai migliori casi clinici presentati). Ma anche il record di Grant concessi (124) al Congresso Nazionale prima ai Giovani che presentavano comunicazioni e poi ai meno Giovani. E’ intenzione di questo Direttivo concedere altri Grant (é stato discusso in Assemblea) a Giovani che porteranno il tricolore in Congressi o Eventi internazionali. Non sono mancati i Corsi di Simulazione per i Giovani e il Corso Infermieri, che ormai sono item fissi. A Firenze si é parlato molto di novitá tecnologiche in chirurgia vascolare endovascolare, interessante la sessione bioingegneristica, ma anche di novitá dalle linee guida internazionali (ischemia critica periferica e aneurismi dell’aorta addominale) in vista del lavoro di revisione delle nostre linee guida nazionali nelle quali la nostra Societá investirá in risorse umane ed economiche nei prossimi mesi. A Firenze novitá anche in tecnologie di comunicazione con la diretta streaming dall’Auditorium, che rimarrá registrata e a disposizione in web.  Cosí come rimarrá registrata nella nostra mente e nel nostro cuore la Serata nella cornice suggestiva della Certosa di Firenze. In piú di 400 abbiamo apprezzato l’ottimo menú mentre il nostro Presidente consegnava le targhe ai Past President e Past Segretari che in questo ventennale di attivitá hanno contribuito con i loro Direttivi e rendere grande la nostra SICVE.

Come abbiamo avuto giá modo di dire, la nostra Societá é giovane, ha vent’anni, rispetto ad altre Societá. Per questo é robusta, atletica, in salute ottima (lo dimostrano anche i bilanci), piena di auspici e buone intenzioni, di coraggio, voglia di fare per essere, voglia di correre.

Correre come hanno fatto un manipolo di eroi che alle luci dell’alba di martedí hanno stupito i fiorentini e le fiorentine in un percorso di qualche chilometro in maglietta SICVE RUN, dimostrando coi fatti che si comincia dalla prevenzione e dal miglioramento dello stile di vita a combattere le malattie vascolari. Un messaggio per i pazienti o candidati pazienti: fate come faccio e non solo come dico.

E i pazienti ? Anche per loro e sopratutto a loro vorremmo dedicare questo Congresso. I pazienti saranno sempre di piú con noi nei Congressi e nelle iniziative (comprese le linee guida). A loro dedichiamo il nostro lavoro quotidiano e il nostro cuore. A loro dedichiamo la nostra Societá.

Non a caso a Firenze il nostro Presidente ha aperto l’Assemblea dando la parola e il video (toccante) all’Associazione onlus Dynamo Camp, alla quale SICVE e l’altra Associazione Titoccotoccati (che ha organizzato SICVE RUN) si sono stretti in un modesto ma sentito contributo.

E ora l’appuntamento é a Cagliari tra un anno e a Milano tra due.

Un ringraziamento a tutti, alle Aziende, ai Tecnici e Operatori, alla nostra Segreteria GC Conor, alla Faculty, ai Moderatori e Relatori, alle Societá e Associazioni che hanno collaborato, a tutti i Congressisti e anche a chi ha permesso ai Congressisti di esserci, un ringraziamento di cuore a tutti da parte del Consiglio Direttivo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 7 =

TOP });