FORGOT YOUR DETAILS?

Formazione Post Laurea. Storia di una Riforma

by / / Archivio, Blog

Post di Gaetano Lanza

Una settimana fa abbiamo pubblicato un Post sul Disegno di Legge (targato Lega) sul Teaching Hospital. Qualcuno ci ha fatto sapere che ci siamo allargati un pó troppo. Precisiamo subito che questo Blog vuole semplicemente informare, cercando di rimaner fuori dall’agone politico (ricordiamo che la nostra SICVE per statuto é “libera e apartitica”), fornendo al massimo qualche spunto di commento (come in tutti i Blog e in tutti i social), proprio per stimolare la riflessione e i commenti personali di ciascun Socio o lettore. Questo Blog non vuole e non deve prendere posizioni ufficiali su alcun tema, specie di tipo politico, e non vuole e non deve quindi essere inteso come pulpito ufficiale della Societá, pur essendo il sito web l’Organo Ufficiale della SICVE, ed essendo il Blog ospitato nel sito. Per precisare diciamo che il web ufficiale della SICVE ospita anche un Organo di Informazione moderno come il Blog che é peró solo una vetrina di informazione, aperta a commenti, anche duri se opportuno, anche poco condivisibili a volte, ma pur sempre commenti su ció che avviene. Come del resto ogni organo di informazione e di stampa, anche il Blog ha la propria libertá di stampa e di informazione. E’ una sorta di editoriale “aperto”, che puó e deve, se chi scrive lo ritiene opportuno, poter offrire anche spunti di riflessioni, condivisibili o non. D’altro canto, una Societá Scientifica moderna non puó e non deve essere una Societá chiusa e avvitata su stessa, ma deve poter essere aperta al mondo reale e attenta a tutto ció che la circonda, specie se ció che la circonda la influenza comunque sia direttamente che indirettamente. Non serve ignorare o peggio tacere la realtá, anzi puó risultare dannoso. Serve invece aprire occhi e orecchie. Non serve stare zitti. Serve parlare, scrivere, comunicare, interagire, esprimersi, riflettere, anche sbagliando, perché sbagliando si impara (come ci insegnarono alle scuole elementari). Elogio dell’imperfezione, titoló Rita Levi Montalcini. Piuttosto questo Blog avrebbe bisogno di piú commenti, piú riflessioni, piú proposte da parte dei lettori, anche piú critiche. Bisogna avere il coraggio di esprimere le proprie opinioni, mettendoci la faccia, come fa chi sta scrivendo. Bisogna avere il coraggio di non essere d’accordo e farlo sapere, con rispetto reciproco delle opinioni diverse. Perché dal confronto delle opinioni nasce il progresso.

Fatta questa premessa doverosa su un tema delicato quale l’etica della comunicazione, che sará oggetto di ulteriori Post, con altrettanto dovere bisogna informare che quel Disegno di Legge (targato Lega) sul Teaching Hospital depositato in Commissione Senato, oggetto del precedente Post, a quanto pare é stato criticato dal M5S (non sarebbe questo il solo terreno del loro scontro, ma non abbiamo appena elogiato la diversitá di opinioni?) che sta lavorando su alcune misure che potrebbero essere inserite in alcuni provvedimenti all’attenzione delle Camere (forse in occasione di Decreto su Accesso a Medicina). Il M5S starebbe proponendo in tema di Formazione Post Laurea un percorso unico a livello nazionale di formazione-lavoro con contestuale apertura a canali alternativi al concorsone nazionale.
Questa proposta di Riforma (su cui si sarebbe aperto anche un tavolo Miur-Salute-Regioni) farebbe leva appunto su un unico contratto nazionale di “formazione-lavoro”, con contratto a tempo determinato che dovrebbe poi consentire allo specializzando, previa verifica costante delle competenze acquisite, di progredire passo passo nell’acquisire le proprie attivitá e responsabilitá di lavoro. Novitá ci sarebbero anche per le modalità di accesso possibili in parallelo al concorsone nazionale (che intanto ricordiamolo é stato previsto per i primi di luglio). Questa proposta pentastellata porrebbe inoltre l’accento sulla maggior trasparenza dell’iter formativo dello specializzando e maggior controlli e certificazioni digitalizzate (pallino del M5S).

Commento breve (coi limiti di un Commento). Le proposte (Lega e M5S) non ci sembrano poi cosí distanti. Vedremo. Chi vivrá vedrá. Se vivrá (il Governo).

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + cinque =

TOP });