FORGOT YOUR DETAILS?

La Rete Italiana delle Chirurgie Vascolari

by / / Archivio, avviso pubblico, Blog

Post di Gaetano Lanza.

 

Rete Emergenza Urgenza – SICVE-AGENAS

Documento RETE NAZ CHIR VASC

Questionario Stato Attuale della Chirurgia Vascolare

E’ una proposta, ma è già realtà. Parliamo della Rete Italiana delle CHirurgie VASCcolari (la sigla potrebbe essere e probabilmente sarà RICHVASC) da parecchio, forse da troppo tempo auspicata, che finalmente ora la nostra SICVE comincia piano piano, regione per regione, a costruire. Utilizzerà la rete per eccellenza, vale a dire internet, proiettata quindi nel futuro. Con i Direttivi precedenti sono state, come si suol dire, gettate le fondamenta, con questo Direttivo si sta costruendo il palazzo.  Siamo quindi ancora al piano terra, ma ci siamo, e sarà un palazzo a più piani, forse un grattacielo. Con la Presidenza Peinetti  erano stati prodotti due importanti documenti (vedi allegati in sottotitolo) : uno condiviso con AGENAS, sulla Rete delle Emergenze-Urgenze; l’altro, che mutuava un Documento della allora Commissione CardioCerebroVascolare Regione Lombardia.

La prima domanda che sorge spontanea e che molti (soprattutto i detrattori) fanno è: ma a cosa serve ? La risposta potrebbe essere semplicemente quella che diede Jonathan Mann, incaricato speciale dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la Lotta all’AIDS: “Senza un sistema capace di operare a livello globale in rete, siamo sostanzialmente inermi e possiamo solo sperare che la fortuna ci assista.”

Lo strumento privilegiato di questa Messa in Rete sono e saranno sempre di più i nostri Referenti Regionali (RR) che si sono già e si stanno attivando. Certo, per alcune regioni sarà molto più semplice, perché i centri sono pochi (se non singoli in alcune), mentre in altre, come la Lombardia in testa, sarà arduo (e pensare che il Documento di cui sopra partì dalla Lombardia), ma non impossibile, aggiungiamo anche, indispensabile.  Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria hanno creato già la Rete del Nord Ovest, e questo facilita molto il compito in quelle regioni, partendo da un’iniziativa congiunta di sensibilizzazione, con tanto di documenti prodotti, per la prevenzione delle amputazioni e la lotta alle arteriopatie periferiche.

E’ stato messo a disposizione dei  RR un’area “spazio regioni” nel sito www.sicve.it

Cliccando sulla singola regione nella cartina geografica dell’Italia, si potrà accedere alla Rete di quella regione. Compariranno documenti regionali di rete (esempio Rete Nord Ovest, altri stanno per arrivare) e, appena il Direttivo darà l’OK, anche la Rete dei Centri di quella Regione, Centri comunque censiti dalla SICVE.  Ideale sarà poi un audit da parte di SICVE. Ma per ora pensiamo a censire. Alcune regioni, a parte quelle monocentriche o quasi, sono già avanti col censimento (comunque in corso): lazio, sicilia, campania.

Ma il vero strumento in mano ai nostri RR è il famoso “questionario”, (che alleghiamo sopra) nato da un’idea del nostro Presidente, e adottato dal Direttivo. Il singolo Centro viene invitato e stimolato dal RR a compilarlo su base fiduciaria (sui dati del 2016) e a inviarlo direttamente a socvascolare@tiscali.it

A breve, speriamo, sarà possibile anche una compilazione on line, più pratica, che confluirà in data base e consentirà una gestione statistica dei dati.

Un’altra risposta alla famosa domanda posta prima, a cosa serve questa Rete ? Il terzo punto dello slogan adottato da questo Direttivo per la SICVE : innovazione, ricerca e organizzazione del lavoro.

Cominciamo a comunicare, a conoscere, a conoscerci, a vedere cosa in effetti facciamo, chi siamo, cosa possiamo fare. Sarà la nostra carta geografica ma anche d’identità. Per andare da qualche parte dobbiamo sapere dove siamo. Per poter diventare qualcuno devi sapere chi sei.  E sapere chi siamo vuol dire oggi mettersi in rete. Ce lo chiediamo da tempo. Ce lo chiedono tutti , pazienti, istituzioni, colleghi, aziende. Soprattutto ce lo chiede il passo coi tempi e il progresso.

La Rete Italiana delle Chirurgie Vascolari

by / / Archivio, Blog, News

Post di Gaetano Lanza.

 

Rete Emergenza Urgenza – SICVE-AGENAS

Documento RETE NAZ CHIR VASC

Questionario Stato Attuale della Chirurgia Vascolare

E’ una proposta, ma è già realtà. Parliamo della Rete Italiana delle CHirurgie VASCcolari (la sigla potrebbe essere e probabilmente sarà RICHVASC) da parecchio, forse da troppo tempo auspicata, che finalmente ora la nostra SICVE comincia piano piano, regione per regione, a costruire. Utilizzerà la rete per eccellenza, vale a dire internet, proiettata quindi nel futuro. Con i Direttivi precedenti sono state, come si suol dire, gettate le fondamenta, con questo Direttivo si sta costruendo il palazzo.  Siamo quindi ancora al piano terra, ma ci siamo, e sarà un palazzo a più piani, forse un grattacielo. Con la Presidenza Peinetti  erano stati prodotti due importanti documenti (vedi allegati in sottotitolo) : uno condiviso con AGENAS, sulla Rete delle Emergenze-Urgenze; l’altro, che mutuava un Documento della allora Commissione CardioCerebroVascolare Regione Lombardia.

La prima domanda che sorge spontanea e che molti (soprattutto i detrattori) fanno è: ma a cosa serve ? La risposta potrebbe essere semplicemente quella che diede Jonathan Mann, incaricato speciale dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per la Lotta all’AIDS: “Senza un sistema capace di operare a livello globale in rete, siamo sostanzialmente inermi e possiamo solo sperare che la fortuna ci assista.”

Lo strumento privilegiato di questa Messa in Rete sono e saranno sempre di più i nostri Referenti Regionali (RR) che si sono già e si stanno attivando. Certo, per alcune regioni sarà molto più semplice, perché i centri sono pochi (se non singoli in alcune), mentre in altre, come la Lombardia in testa, sarà arduo (e pensare che il Documento di cui sopra partì dalla Lombardia), ma non impossibile, aggiungiamo anche, indispensabile.  Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria hanno creato già la Rete del Nord Ovest, e questo facilita molto il compito in quelle regioni, partendo da un’iniziativa congiunta di sensibilizzazione, con tanto di documenti prodotti, per la prevenzione delle amputazioni e la lotta alle arteriopatie periferiche.

E’ stato messo a disposizione dei  RR un’area “spazio regioni” nel sito www.sicve.it

Cliccando sulla singola regione nella cartina geografica dell’Italia, si potrà accedere alla Rete di quella regione. Compariranno documenti regionali di rete (esempio Rete Nord Ovest, altri stanno per arrivare) e, appena il Direttivo darà l’OK, anche la Rete dei Centri di quella Regione, Centri comunque censiti dalla SICVE.  Ideale sarà poi un audit da parte di SICVE. Ma per ora pensiamo a censire. Alcune regioni, a parte quelle monocentriche o quasi, sono già avanti col censimento (comunque in corso): lazio, sicilia, campania.

Ma il vero strumento in mano ai nostri RR è il famoso “questionario”, (che alleghiamo sopra) nato da un’idea del nostro Presidente, e adottato dal Direttivo. Il singolo Centro viene invitato e stimolato dal RR a compilarlo su base fiduciaria (sui dati del 2016) e a inviarlo direttamente a socvascolare@tiscali.it

A breve, speriamo, sarà possibile anche una compilazione on line, più pratica, che confluirà in data base e consentirà una gestione statistica dei dati.

Un’altra risposta alla famosa domanda posta prima, a cosa serve questa Rete ? Il terzo punto dello slogan adottato da questo Direttivo per la SICVE : innovazione, ricerca e organizzazione del lavoro.

Cominciamo a comunicare, a conoscere, a conoscerci, a vedere cosa in effetti facciamo, chi siamo, cosa possiamo fare. Sarà la nostra carta geografica ma anche d’identità. Per andare da qualche parte dobbiamo sapere dove siamo. Per poter diventare qualcuno devi sapere chi sei.  E sapere chi siamo vuol dire oggi mettersi in rete. Ce lo chiediamo da tempo. Ce lo chiedono tutti , pazienti, istituzioni, colleghi, aziende. Soprattutto ce lo chiede il passo coi tempi e il progresso.

TOP