FORGOT YOUR DETAILS?

La Storia

La Società  Italiana di Chirurgia Vascolare viene fondata a Roma il 24 Gennaio del 1997, dopo la scissione dalla Società  Italiana di Chirurgia Cardiaca e Vascolare.

Il 12 Settembre dello stesso anno c’è il primo incontro dei 52 soci fondatori e la elezione del Consiglio Direttivo provvisorio.

Nel periodo 1997-1998 avvengono le iscrizioni dei nuovi soci e la revisione dello Statuto e del Regolamento.

Il 21 e 22 Novembre 1998 si tiene a Roma il Congresso di Fondazione con l’elezione del primo Consiglio Direttivo: i 224 membri votanti eleggono come Presidente il Professor Fabrizio Benedetti-Valentini, come Vicepresidente Gioacchino Coppi e come Segretario generale Carlo Setacci.

Nel 1999 vengono istituiti i Comitati Esecutivi per i rapporti con il Ministero della Università  e della Ricerca, con il Ministero della Sanità , con le Società  Scientifiche nazionali ed estere. Viene altresì avviato il Registro Nazionale degli interventi chirurgici e sono costituite due Sezioni Autonome, rispettivamente di Chirurgia Endovascolare (SACE) e di Malformazioni Vascolari. Tutti i soci della Società  Italiana di Chirurgia Endovascolare confluiscono così nella Società  dando vita alla vera e propria SICVE ” Società  Italiana di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare, unica Società  rappresentativa di tutti i Chirurghi Vascolari Italiani.

Sempre nello stesso anno (1999), La SICVE insieme con altre 12 Società  Chirurgiche maggiori da vita alla FISSC o FederChir ” Federazione Italiana delle Società  Scientifiche Chirurgiche, rappresentante ben 37.000 chirurghi italiani.

Due rappresentanti della SICVE partecipano dal 1999 al Division and Board of Vascular Surgery della UEMS e altri due rappresentanti (assessors) fanno parte della EBSQ ” Vascular assessment.

Nel 2000 è pubblicato il testo della Società  ” Chirurgia Vascolare ” Patologia Diagnosi e trattamento delle malattie vascolari di interesse chirurgico”, libro di 700 pagine e 200 figure, che ha comportato la partecipazione di 156 Autori.

Vengono altresì proposte, discusse e pubblicate le Linee Guida per la diagnosi ed il trattamento delle malattie vascolari di interesse chirurgico.

Parte, inoltre, un programma di Educazione Medica Continua per i Chirurghi Vascolari, per il quale vengono portati a termine 8 fra Congressi e Workshops.

Il 12-15 Novembre del 2000 si tiene a Bologna il 1° Congresso Nazionale della Società , nell’ambito del quale sono indette nuove elezioni, che portano al rinnovo del Consiglio Direttivo nelle persone di Gioacchino Coppi (Presidente), Andrea Stella (Vicepresidente), Giovanni Paroni (Segretario generale).

Nel 2001 si costituisce il Forum per le procedure endovascolari in collaborazione con la Società  Italiana di Radiologia Medica (SIRMN) ” Sezione di Radiologia Intervenzionistica.

Il 4 Maggio del 2001 è fondato a Roma il Sindacato Unitario dei Chirurghi Vascolari Italiani – SUCVI.

Il 7-8 Giugno del 2001, a Porto Cervo, sotto gli auspici della SACE e della SIRM, si tiene il 1° Forum Permanente sulle Procedure endovascolari.

“Nuove tecnologie, indicazioni, risultati precoci e tardivi delle procedure endovascolari” è il titolo del 1° Convegno Nazionale SACE, tenutosi a Perugia il 24-26 Ottobre del 2001.

Nel corso del 2002 prendono il via due nuove sezioni autonome: la SAAM ” Sezione Autonoma di Chirurgia Mininvasiva e la SAF ” Sezione autonoma di Flebologia.

Il 24-26 Ottobre del 2002 si tiene a Cagliari il 2° Congresso Nazionale; nell’ambito del Congresso viene presentato il primo resoconto del Registro Italiano degli interventi chirurgici e vengono eletti per le nuove cariche del Consiglio Direttivo, il Professor Giuseppe Raimondo Pistolere (Presidente), Domenico Palombo (Vicepresidente) e Carlo Pratesi (Segretario generale).

TOP });