FORGOT YOUR DETAILS?

Napule é….. mille culure SICVE e le “Regole” del Congresso

by / / Archivio, avviso pubblico, Blog

Post di Gaetano Lanza

Napule é mille culure – cantava Pino Daniele. E tra pochi giorni Napoli si tingerá anche dei colori del Congresso SICVE – aggiungiamo noi.

All’inaugurazione ci sará anche De Magistris, che ha promesso a Carlo Ruotolo di venire a rappresentare tutti i napoletani. Dopo 12 anni la SICVE torna a Napoli per il suo Congresso. Era infatti il 2006 quando Giancarlo Bracale alle soglie della sua Presidenza ci accoglieva alla Citta’ della Scienza. Questa volta saremo di fronte a Castel dell’Ovo, tra i posti piú famosi e suggestivi di Napoli e quindi del mondo. Inaugurazione e Cena Sociale, momenti clou conviviali, in posti altrettanto suggestivi. Ma non vogliamo rovinare le sorprese.

Anche quest’anno appuntamento verso fine ottobre. La grande famiglia dei chirurghi vascolari italiani si ritroverá. Ringraziamo giá la nostra Segreteria Organizzativa che da tempo prepara l’evento, le nostre Aziende che ci supportano, il nostro Presidente e il Direttivo, a sopratutto ringraziamo giá quanti di Voi testimonieranno e daranno forza con la loro presenza.

Quali saranno i culure di questa edizione? Sono davvero mille. Ne ricordiamo alcuni principali.

Partiamo da quelli istituzionali.

L’Assemblea dei Soci, il momento in cui il Presidente con la sua relazione morale informa ufficialmente i Soci e traccia le linee, il momento in cui si fanno e si approvano i bilanci non solo economici, si dá voce a chi ne ha diritto, si espone, si decide, si proclama solennemente, si promette. E’ il momento piú solenne della vita societaria. Il Socio non puó non esserci. Cosí come non puó non andare a votare per esercitare il suo diritto/dovere. Quest’anno per la prima volta ci saranno da poter eleggere democraticamente candidati liberi autonomi sia ospedalieri che universitari al prossimo Direttivo 2019-20 accanto a quelli indicati giá dai due Collegi.  E’ a nostro avviso un piccolo grande passo verso una maggior democrazia e rappresentanza nel Direttivo, strada questa sulla quale sta lavorando una Commissione per le Riforme varata l’anno scorso dalla Presidenza Stella.

La SICVE Young, voluta da questa Presidenza e Direttivo. Per la prima volta nel Congresso Nazionale si dará spazio ai Giovani non per esporre temi scientifici ma per incontrarsi, presentare idee, discutere e decidere le strade da seguire e quindi il proprio futuro che sará anche il futuro di tutti.

L’incontro dei e con i Referenti Regionali, per fare il punto regione per regione e per rilanciare anche tra  mille difficoltá le politiche regionali.

Le Sessioni Congiunte con altre Societá Scientifiche, che ci stimano e che noi stimiamo. Con le quali senz’altro si va piú lontano che da soli.

Una Sessione medico-legale all’inaugurazione, quanto mai attuale e pratica, che non possiamo perdere.

Un altro colore sará quello delle “Regole” congressuali.

Invitiamo caldamente a leggerle nelle Informazioni Generali del Programma.

A parte gli invitati stranieri e i rappresentanti di altre Societá, tutti gli speaker, dal piú anziano al piú giovane, che saliranno sul podio dovranno essere in regola con la quota sociale. E’ una regola semplice e legittima. Perché questo  non é un Congresso e basta. E’ il Congresso dei Soci.

Un’altra regola introdotta quest’anno, l’assegnazione delle Borse di Studio non piú per Concorso e domande presentate, ma per competizione in aula tra le prime Comunicazioni Giovani ritenute le migliori in quanto prime classificate al voto in anonimo da parte del Direttivo degli abstract pervenuti.

Ma la regola delle regole sará, speriamo, il rispetto dei tempi. Allo scadere dei minuti assegnati alla singola relazione (vedi Informazioni Generali) dopo un preavviso si interrompe l’audio, come ormai in molti Congressi. Non per cattiveria. Per rispetto di chi viene dopo e per rispetto di tutti, anche delle discussioni previste. Sará essenziale essere essenziali, chirurgici, con poche pochissime slide. Chi sa, sa dire in poche parole, diceva un maestro della Comumicazione.

Altra regola introdotta quest’anno, l’assegnazione dei Grant secondo normativa Medtech. Basta leggere sul sito i verbali. Il Direttivo ha prima stabilito le regole (preferiti i Soci Juniores in regola e subito dopo i Soci Ordinari in regola a partire dai piú giovani – esclusa la Faculty per la quale l’organizzazione prevede gia’ la sola sistemazione alberghiera) e una Commissione (Presidente, Incoming e Segeretario) le ha applicate. Bando con deadline. Richieste (146) giunte. Graduatoria secondo le regole. Assegnati i 66 grant disponibili (offerti da alcune Aziende) ai primi classificati in graduatoria escludendo eventuali doppioni tramite controlli crociati con altre Segreterie Provider.

Ci saranno le ormai solite Comunicazioni dei Giovani, che costituiranno gran parte del Congresso, la Sessione Poster e una Sessione di Casi Clinici da presentare, televotare e premiare, accanto a Sessioni sulle principali novitá diagnostico-terapeutiche. Quest’anno due Sessioni saranno dedicate a studi multicentrici e a studi di ricerca di base, a voler dare maggior spazio e dignitá a questi topic spesso trascurati.

Speriamo di non aver dimenticato nulla.

E adesso prepariamo pure la valigetta per Napoli e mettiamoci dentro oltre agli effetti personali le proposte, le idee, i progetti, le impressioni, anche le critiche…., perché anche queste saranno tra i mille culure.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + diciannove =

TOP });