FORGOT YOUR DETAILS?

Tutti a Bologna

by / / Archivio, avviso pubblico

Post di Gaetano Lanza

 

Socc’ mel, ragazzi!

Pare che da queste parti anche Guglielmo Marconi, come riporta un testo di Andrea Mingardi, esclamò un bel: “ Socc’mel, funziona al zavai!” che tradotto pare significhi “Perbacco, questa roba funziona!” riferito alla radio.

Socc’mel! Tra pochi giorni a Bologna Palazzo dei Congressi Zona Fieristica si terrà il raduno del grande popolo dei chirurghi vascolari endovascolari d’Italia per celebrare il XVI Congresso Nazionale della SICVE dal 23 al 25 ottobre.

Qui non vogliamo parlare del Congresso “scientifico”. Che comunque merita e basta dare un’occhiata al Programma che alleghiamo e che si trova anche in sicve.it

Congresso SICVE Bologna 2017

Qui vogliamo brevemente parlare dell’importanza del raduno. E’ la festa annuale della SICVE. E’ il momento culminante e travolgente di chi si riconosce nella SICVE e di chi riconosce la SICVE. Chi crede che la SICVE sia una grande famiglia, chi ama la chirurgia vascolare endovascolare, chi la sente come la grande casa comune, chi chi chi chi …..non può non esserci. Una confidenza. Personalmente potrei non andare a qualunque altro evento nazionale o internazionale, ma a questo proprio non potrei mancare. E’ un segno, una prova, una conferma di appartenenza. Ci si incontra tutti. Magari per un attimo, una stretta di mano, un saluto veloce, un mancato saluto. Ma è bello esserci. E’ necessario esserci. Non importa se si sale sul palco e si parla. C’è chi si offende se non è invitato a parlare o a discutere: “Proprio io, che me ne intendo, non sono stato invitato tra i relatori ?” oppure “Ma io dove sono nel programma? Dove mi hanno messo quest’anno?”. Il nostro Presidente è da mesi che trova posti, incasella, controlla se è rimasto fuori qualcuno dal Programma. Tranquillo, Presidente! Qualcuno sarà rimasto fuori lo stesso mentre qualcun altro relaziona o modera una volta in più o magari su qualcosa non di proprio gradimento. E’ pressocchè impossibile emulare Massimiliano Cencelli, anche perchè siamo in tanti…..ma meno male!

E poi, la Segreteria Organizzativa, bisogna preparare tutto nei particolari, per il desk, per le aule, le cene (quest’anno la cena sociale, mi raccomando, dobbiamo esserci tutti, come una famiglia al pranzo di Natale).  E le Aziende, che permettono l’evento, altrimenti non si farebbe. Sono contente?

Socc’mel, ragazzi. Ogni anno che fatica e sempre più fatica! Abbiate pazienza se proprio tutto non è perfetto. Nessuno è perfetto. Non spariamo sulla Croce Rossa!  Dopo tutto l’importante è davvero partecipare.

Sì, perché è importante partecipare soprattutto quest’anno e soprattutto all’Assemblea che è il momento più “sacro” della celebrazione. Il Socio che diserta l’Assemblea è come chi va in Chiesa alla Santa Messa e diserta l’Eucaristia che è il momento più sacro. Mi sia concesso il paragone che non vuole suonare di mancanza di rispetto per la Santa Romana Chiesa. E quest’anno l’Assemblea sarà particolarmente determinante per la vita della nostra Società. Come sapete, avendo anche ricevuto una Lettera del nostro Presidente, che qui di seguito accludiamo, si approveranno le modifiche di Statuto, necessarie  per entrare nell’Elenco delle Società Scientifiche del Ministero. Non saranno le modifiche perfette e complete in grado di soddisfare tutti e tutto? Lo sappiamo tutti.  Ma sono per ora quelle necessarie. Sono un primo passo. Subito dopo, come sottolinea il nostro Presidente, se ne faranno altri e si aprirà un confronto e un dibattito più ampio per modifiche più sostanziali e al passo coi tempi che cambiano, anche per garantire maggior rappresentanza e partecipazione nella vita sociale.

lettera del Presidente Sicve

TOP });