FORGOT YOUR DETAILS?

La Società Scientifica, una dinamite?

by / / Archivio, avviso pubblico, Blog

Post di Gaetano Lanza

Con le dovute distinzioni le Società Scientifiche sono paragonabili alla dinamite, possono essere causa di  disastri o di benefici, dipende molto dall’uso che ne viene fatto. Quindi informazione, formazione e buon senso sono fondamentali per affrontare in modo adeguato l’argomento.”

A parlare così era, pensate un po’, Alfred Nobel, quello del premio, nato a Stoccolma nel 1833 e morto in una sua villa a Sanremo nel 1896. Non tutti sanno che un anno prima di morire fece il suo memorabile testamento con cui istituiva il famoso premio, per essere ricordato come benefattore e non per il brevetto della dinamite, per il quale era diventato molto ricco ma allo stesso tempo infelice, preoccupato per l’utilizzo bellico.

Grazie Alfred. Non solo per i premi che portano il tuo nome, ma anche per il saggio avvertimento e per le incredibili domande che con lungimiranza ci propinasti sulle Società Scientifiche. Che uso facciamo della nostra Società Scientifica? Quale informazione, formazione e buon senso abbiamo seguito?

Sai Alfred. Per anni ci siamo preoccupati e occupati per avere il tuo premio, come scienziati e magari qualcuno c’è anche riuscito. Forse ci siamo preoccupati e occupati di scienza e molto meno di coscienza. Ci siamo poco o niente preoccupati e occupati di etica, morale, trasparenza, persino amministrazione, demandando ad altri, senza preoccuparci di eventuali disastri, soprusi, illegalità, persino malefatte alle nostre spalle. Forse siamo stati mediocri (qualcuno ottimo, qualcuno pessimo) cultori della scienza, come iscritti alle Società Scientifiche. Senz’altro siamo stati pessimi somministratori e amministratori dei nostri mezzi a disposizione.

Come tu giustamente e onestamente ti preoccupasti della dinamite, da poter usare a scopi benefici o malefici, giustamente e onestamente dovremmo noi preoccuparci di più della nostra Società Scientifica da poter usare a scopi benefici e non malefici.

Qualcuno dirà che esageriamo a usare l’aggettivo “malefico”.

Risponderemo che è qui appropriato, perché altrimenti quale altro aggettivo usare in caso di utilizzo di un bene pubblico a scopo personale, di arrivismo fine a se stesso, di imposizione, di testardaggine, di protagonismo e, in una parola sola, di lucro ? Per usare i tuoi termini, di disastri al posto di benefici ?

Anche la Società Scientifica é un mezzo per far bene agli altri più che a se stessi.

(dedicato al nostro Presidente)

La Società Scientifica, una dinamite?

by / / Archivio, Blog, News

Post di Gaetano Lanza

Con le dovute distinzioni le Società Scientifiche sono paragonabili alla dinamite, possono essere causa di  disastri o di benefici, dipende molto dall’uso che ne viene fatto. Quindi informazione, formazione e buon senso sono fondamentali per affrontare in modo adeguato l’argomento.”

A parlare così era, pensate un po’, Alfred Nobel, quello del premio, nato a Stoccolma nel 1833 e morto in una sua villa a Sanremo nel 1896. Non tutti sanno che un anno prima di morire fece il suo memorabile testamento con cui istituiva il famoso premio, per essere ricordato come benefattore e non per il brevetto della dinamite, per il quale era diventato molto ricco ma allo stesso tempo infelice, preoccupato per l’utilizzo bellico.

Grazie Alfred. Non solo per i premi che portano il tuo nome, ma anche per il saggio avvertimento e per le incredibili domande che con lungimiranza ci propinasti sulle Società Scientifiche. Che uso facciamo della nostra Società Scientifica? Quale informazione, formazione e buon senso abbiamo seguito?

Sai Alfred. Per anni ci siamo preoccupati e occupati per avere il tuo premio, come scienziati e magari qualcuno c’è anche riuscito. Forse ci siamo preoccupati e occupati di scienza e molto meno di coscienza. Ci siamo poco o niente preoccupati e occupati di etica, morale, trasparenza, persino amministrazione, demandando ad altri, senza preoccuparci di eventuali disastri, soprusi, illegalità, persino malefatte alle nostre spalle. Forse siamo stati mediocri (qualcuno ottimo, qualcuno pessimo) cultori della scienza, come iscritti alle Società Scientifiche. Senz’altro siamo stati pessimi somministratori e amministratori dei nostri mezzi a disposizione.

Come tu giustamente e onestamente ti preoccupasti della dinamite, da poter usare a scopi benefici o malefici, giustamente e onestamente dovremmo noi preoccuparci di più della nostra Società Scientifica da poter usare a scopi benefici e non malefici.

Qualcuno dirà che esageriamo a usare l’aggettivo “malefico”.

Risponderemo che è qui appropriato, perché altrimenti quale altro aggettivo usare in caso di utilizzo di un bene pubblico a scopo personale, di arrivismo fine a se stesso, di imposizione, di testardaggine, di protagonismo e, in una parola sola, di lucro ? Per usare i tuoi termini, di disastri al posto di benefici ?

Anche la Società Scientifica é un mezzo per far bene agli altri più che a se stessi.

(dedicato al nostro Presidente)

TOP