FORGOT YOUR DETAILS?

Trasparenza e Anticorruzione. Una nuova Dichiarazione

by / / Archivio, avviso pubblico, Blog

Post di Gaetano Lanza

Anticorruzione e Trasparenza in Sanità” è il titolo dell’ultimo numero di Monitor, la rivista di Agenas, scaricabile on line all’indirizzo http://www.agenas.it/primo-piano/nuovo-monitor-41.

Il tema è quanto mai attuale. E’ risaputo che il nostro Paese non è messo bene nella graduatoria internazionale, figurando tra i Paesi più corrotti. E’ risaputo anche che il risanamento delle nostre casse passa attraverso la lotta alla corruzione e l’applicazione di normative sulla trasparenza negli appalti pubblici e quindi nella spesa pubblica. E la Sanità è tra le spese una delle voci principali. Ergo, occorre maggiore trasparenza e anticorruzione anche e specie in Sanità. Bene quindi stanno facendo le nostre Istituzioni su questo tema.

Monitor illustra i principali interventi e le opinioni più importanti dei protagonisti della politica, delle istituzioni, dei professionisti e dei tecnici esperti della materia.

La Ministra della Salute Beatrice Lorenzin, sottolinea le azioni e i provvedimenti messi in campo: “La corruzione è un fenomeno da combattere, come ho fatto in questi anni, in tutti i modi e con tutte le armi a disposizione, coinvolgendo le istituzioni, stringendo con loro alleanze, lavorando insieme”. Un lavoro che Ministero della Salute, Anac e Agenas hanno portato avanti nell’ultimo triennio, “mettendo a disposizione di Regioni e Aziende sanitarie strumenti innovativi ed incisivi per promuovere trasparenza e comportamenti corretti nelle singole organizzazioni”, evidenzia Agenas. “La sfida prossima è diretta ad annullare differenze comportamentali tra le Regioni – sottolinea il Presidente di Agenas, Luca Coletto – e anche in questo ambito il ruolo dell’AGENAS sarà quello di promuovere lo scambio di buone pratiche, contagiando il Paese intero, dal Nord al Sud, al valore della trasparenza”. “Il percorso è cominciato- aggiunge Bevere, Direttore Generale di Agenas – adesso non bisogna mollare, lottando per trasparenza e legalità, per il corretto impiego delle risorse, in ogni centimetro del territorio nazionale, in ogni secondo di questa lunga corsa per la tutela del bene più prezioso, la salute di tutti”.

Nell’ultima edizione del Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) una sezione specifica è dedicata proprio alla Sanità.

“Giuro di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento….” indicava Ippocrate. Da allora numerosi sono stati i Documenti internazionali sulla nobiltà, dignità e trasparenza assoluta di questa nostra professione, ma niente di nuovo è stato aggiunto.

Cosa possiamo fare ?
Le Società Scientifiche possono fare e fanno molto, quotidianamente, ma possono fare qualcosa di più. Intanto possono dichiararlo ufficialmente anche nei Documenti e Siti ufficiali.
La SICVE, ad esempio, dichiara di lavorare in trasparenza e anticorruzione nei Suoi Congressi, attraverso le proprie iniziative, i suoi rappresentanti, la sua amministrazione.
Siamo sicuri che finora l’ha sempre fatto e lo farà sempre. Ma forse non l’ha mai dichiarato apertamente, ufficialmente, se non attraverso la semplice dichiarazione sul conflitto di interesse alla seconda slide di ogni relatore ai propri Congressi, come si suol fare negli ultimi tempi e come si continuerà a fare in futuro.
Sarebbe bello e opportuno che la SICVE lo dichiarasse e lo dichiarassero pubblicamente i suoi amministratori, rappresentanti, delegati, inviati e così via, quando iniziano i propri mandati.
Quest’anno la SICVE lo dichiarerà ufficialmente nella Sua assemblea (sarebbe bello).
Da adesso la SICVE adotta anche questa nuova “dichiarazione ufficiale”.
Cominciamo da chi scrive. Chi scrive, che è anche il Segretario, dichiara ufficialmente da questo blog, la propria trasparenza e anticorruzione.
Perché è la SICVE che dichiara ufficialmente la propria trasparenza e anticorruzione.

Trasparenza e Anticorruzione. Una nuova Dichiarazione

by / / Archivio, Blog, News

Post di Gaetano Lanza

Anticorruzione e Trasparenza in Sanità” è il titolo dell’ultimo numero di Monitor, la rivista di Agenas, scaricabile on line all’indirizzo http://www.agenas.it/primo-piano/nuovo-monitor-41.

Il tema è quanto mai attuale. E’ risaputo che il nostro Paese non è messo bene nella graduatoria internazionale, figurando tra i Paesi più corrotti. E’ risaputo anche che il risanamento delle nostre casse passa attraverso la lotta alla corruzione e l’applicazione di normative sulla trasparenza negli appalti pubblici e quindi nella spesa pubblica. E la Sanità è tra le spese una delle voci principali. Ergo, occorre maggiore trasparenza e anticorruzione anche e specie in Sanità. Bene quindi stanno facendo le nostre Istituzioni su questo tema.

Monitor illustra i principali interventi e le opinioni più importanti dei protagonisti della politica, delle istituzioni, dei professionisti e dei tecnici esperti della materia.

La Ministra della Salute Beatrice Lorenzin, sottolinea le azioni e i provvedimenti messi in campo: “La corruzione è un fenomeno da combattere, come ho fatto in questi anni, in tutti i modi e con tutte le armi a disposizione, coinvolgendo le istituzioni, stringendo con loro alleanze, lavorando insieme”. Un lavoro che Ministero della Salute, Anac e Agenas hanno portato avanti nell’ultimo triennio, “mettendo a disposizione di Regioni e Aziende sanitarie strumenti innovativi ed incisivi per promuovere trasparenza e comportamenti corretti nelle singole organizzazioni”, evidenzia Agenas. “La sfida prossima è diretta ad annullare differenze comportamentali tra le Regioni – sottolinea il Presidente di Agenas, Luca Coletto – e anche in questo ambito il ruolo dell’AGENAS sarà quello di promuovere lo scambio di buone pratiche, contagiando il Paese intero, dal Nord al Sud, al valore della trasparenza”. “Il percorso è cominciato- aggiunge Bevere, Direttore Generale di Agenas – adesso non bisogna mollare, lottando per trasparenza e legalità, per il corretto impiego delle risorse, in ogni centimetro del territorio nazionale, in ogni secondo di questa lunga corsa per la tutela del bene più prezioso, la salute di tutti”.

Nell’ultima edizione del Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) una sezione specifica è dedicata proprio alla Sanità.

“Giuro di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento….” indicava Ippocrate. Da allora numerosi sono stati i Documenti internazionali sulla nobiltà, dignità e trasparenza assoluta di questa nostra professione, ma niente di nuovo è stato aggiunto.

Cosa possiamo fare ?
Le Società Scientifiche possono fare e fanno molto, quotidianamente, ma possono fare qualcosa di più. Intanto possono dichiararlo ufficialmente anche nei Documenti e Siti ufficiali.
La SICVE, ad esempio, dichiara di lavorare in trasparenza e anticorruzione nei Suoi Congressi, attraverso le proprie iniziative, i suoi rappresentanti, la sua amministrazione.
Siamo sicuri che finora l’ha sempre fatto e lo farà sempre. Ma forse non l’ha mai dichiarato apertamente, ufficialmente, se non attraverso la semplice dichiarazione sul conflitto di interesse alla seconda slide di ogni relatore ai propri Congressi, come si suol fare negli ultimi tempi e come si continuerà a fare in futuro.
Sarebbe bello e opportuno che la SICVE lo dichiarasse e lo dichiarassero pubblicamente i suoi amministratori, rappresentanti, delegati, inviati e così via, quando iniziano i propri mandati.
Quest’anno la SICVE lo dichiarerà ufficialmente nella Sua assemblea (sarebbe bello).
Da adesso la SICVE adotta anche questa nuova “dichiarazione ufficiale”.
Cominciamo da chi scrive. Chi scrive, che è anche il Segretario, dichiara ufficialmente da questo blog, la propria trasparenza e anticorruzione.
Perché è la SICVE che dichiara ufficialmente la propria trasparenza e anticorruzione.

TOP